Archivi categoria: Mamme con la valigia

Italia, la meta turistica più desiderata al Mondo! Suggerimenti e spunti per viaggi e vacanze dai profumi, colori e panorami del Bel Paese.

Terme naturali della Toscana e il Salento

#mammeconlavaligia

Noi mamme di Essere mamme a Vicenza abbiamo pensato che, terminato questo periodo difficile, il nostro Paese avrà bisogno di noi e noi avremo bisogno del nostro Paese, per riscoprirlo e apprezzarne tutte le meraviglie.

Crediamo che potrebbe essere carino fare un tour nella nostra Italia per proporvi mete naturalistiche e culturali a misura di famiglia. Non sappiamo quando sarà di nuovo possibile muoverci fisicamente, ma di certo con la nostra immaginazione possiamo andare ovunque!

Quindi non ci resta che tirare fuori la Licia Colò che c’è in noi e addentrarci in questo viaggio virtuale, che speriamo possa diventare quanto prima reale! [Francesca R.]

Condividi con noi le tue mete italiane preferite! Se sei mamma (o futura mamma) puoi iscriverti alla nostra community di Facebook oppure puoi lasciare un commento a questo articolo o scriverci alla mail esseremammeavicenza@gmail.com! (Se condividi anche delle immagini dovranno essere tue o dovrai specificarne le fonti).

Oggi le mete proposte sono: Le terme naturali della Toscana e il Salento


Terme naturali della Toscana

Saturnia, Petrolio, Bagno Vignoni, Bagni San Filippo, San Casciano – Toscana

terme naturali della toscana e il salento
immagine tratta da dovesciare.it

Proposta di mamma Francesca

Ecco un nuovo paradiso tutto italiano in cui poter sognare la prossima vacanza!
Terme naturali e libere in Toscana: Saturnia, Petrolio, Bagno Vignoni, Bagni San Filippo, San Casciano.

Tra borghi medievali e città d’arte, calde acque sulfuree, nascoste in una natura incontaminata, si nascondono le incredibili terme naturali della Toscana, per una vacanza di benessere, tra coccole gratuite e paesaggi da cartolina.

Non i soliti pacchetti benessere dei costosi stabilimenti termali, ma l’occasione di rigenerare corpo e spirito a contatto con la natura, in una vacanza più eco-sostenibile e autentica… e perché no, a costo zero. [www.ecobnb.it]

Immagine tratta da ecobnb.it

Se desideri maggiori informazioni e programmare una visita alle terme naturali della Toscana, trovi tutte le informazioni utili sui seguenti siti: www.ecobnb.it www.discovertuscany.comwww.siviaggia.it


Salento – Puglia
terme naturali della toscana e il salento
immagine tratta da costedelsud.it

Proposta di mamma Silvia

Qualche anno fa ho visitato il Salento e mi è rimasto negli occhi, sulla pelle e nel cuore!

Colori e profumi meravigliosi, bellissima gente e ottima cucina!

Da Lecce in giù un posto più bello dell’altro! Sono stata ospite da amici a Maglie, nell’entroterra, circondata da ulivi e cicale!

Visitavamo ogni giorno in un posto diverso: Otranto con la sua bianchissima pietra, Gallipoli, la spiaggia dei Laghi Alimini, le stupende scogliere di S. Andrea, Torre dell’Orso, San Sebastiano e il tacco d’Italia Santa Maria di Leuca! Spero di riuscire a tornare quest’anno!!!

immagine tratta da turismo.it

Nel Salento il sole vi bacia tutto l’anno. Il fascino dell’arte, l’ottima cucina mediterranea e l’ospitalità sincera vi accolgono in un paesaggio da sogno, dalla costa adriatica con le marine di Melendugno, Santa Cesarea Terme e Otranto, allo Ionio che bagna Porto Cesareo, Portoselvaggio e Gallipoli.
Qui il Medioevo si colora d’Oriente e antiche filastrocche in “griko” risuonano nella Grecìa Salentina, come a Melpignano, dove antichi ritmi diventano musica contemporanea nella Notte della Taranta.
Siete nella penisola verde tra due mari, terra magica in cui misteriosi dolmen e menhir indicano il cammino, nascosti tra gli ulivi e i muretti a secco nelle campagne tra Giurdignano e Minervino di Lecce, dove sorgono antiche masserie oggi trasformate in affascinanti strutture ricettive. A passo di trekking, andate alla scoperta di chiese paleocristiane e frantoi ipogei e non perdete lo spettacolo naturale delle grotte marine di Castro e Santa Maria di Leuca.
Una passeggiata a Lecce è un viaggio nel barocco, tra chiese e palazzi ricamati nella pietra, cortili, giardini segreti e la sorpresa di un anfiteatro romano nel cuore della città. A Brindisi, invece, potete visitare due castelli e godervi il panorama sul lungomare Regina Margherita.
Nei borghi si svelano le botteghe artigiane di cartapesta e pietra leccese e sulla tavola stanno tutti i sapori del Salento, da accompagnare con ottimo vino locale: la “tria”, pasta fatta in casa preparata con i ceci, saporite verdure selvatiche e dolci prelibati come il “pasticciotto” dal cuore di crema e lo “spumone”, ottimo gelato artigianale. [www.viaggiareinpuglia.it]

Se desideri maggiori informazioni e programmare una visita nella Penisola Salentina, trovi tutte le informazioni utili sui seguenti siti: www.viaggiareinpuglia.it e www.salento.it

 

Sciacca e la Val di Non

#mammeconlavaligia

Noi mamme di Essere mamme a Vicenza abbiamo pensato che, terminato questo periodo difficile, il nostro Paese avrà bisogno di noi e noi avremo bisogno del nostro Paese, per riscoprirlo e apprezzarne tutte le meraviglie.

Crediamo che potrebbe essere carino fare un tour nella nostra Italia per proporvi mete naturalistiche e culturali a misura di famiglia. Non sappiamo quando sarà di nuovo possibile muoverci fisicamente, ma di certo con la nostra immaginazione possiamo andare ovunque!

Quindi non ci resta che tirare fuori la Licia Colò che c’è in noi e addentrarci in questo viaggio virtuale, che speriamo possa diventare quanto prima reale! [Francesca R.]

Condividi con noi le tue mete italiane preferite! Se sei mamma (o futura mamma) puoi iscriverti alla nostra community di Facebook oppure puoi lasciare un commento a questo articolo o scriverci alla mail esseremammeavicenza@gmail.com! (Se condividi anche delle immagini dovranno essere tue o dovrai specificarne le fonti).

Oggi le mete proposte sono: Sciacca e la Val di Non (Tn)


SCIACCA

 Agrigento – Sicilia

sciacca e la val di non

Proposta di mamma Francesca

Oggi sono un po’ giù di corda e allora in questi casi è necessario attingere a pensieri e ricordi positivi per capovolgere le cose.

E allora cosa c’è di meglio che ripensare ad un viaggio indimenticabile?

Vicenza-San Giorgio (Sciacca – Agrigento).

Siamo partiti in 3, in auto, 21 ore di viaggio all’andata lungo tutto lo stivale.

In 18 ore l’eroico marito ci ha riportato a Vicenza… in 4 (adozione in regola) …con 25 cannoli e un vassoio di paste di mandorle


Ps: le foto sono mie, no filtri

Sciacca è una città marinara, turistica e termale, ricca di monumenti e chiese, è il comune più popoloso della provincia dopo il capoluogo. È nota per il suo storico carnevale, per la sua ceramica ma soprattutto per il suo splendido mare e i suoi lidi [cit.Wikipedia]

Se desideri programmare una visita ad Agrigento, trovi tutte le informazioni utili sul sito www.sciacca.it


Val di Non

Trento – Trentino Alto Adige

Proposta di mamma Giada

Io vi consiglio la Val di Non, in particolare il paese di Cavareno, minuscolo ma affacciato su una bellissima ciclabile/pedonale facile e pianeggiante, adatta a tutta la famiglia, sia in bici che col passeggino.

Ha una minuscola gelateria che è una meraviglia!

Noi ci siamo stati sempre in inverno o inizio primavera, il progetto per questo 2020 era di tornarci in estate con i bimbi di 4 e 1 anno.

C’è un ranch dove anche i bambini possono fare passeggiate coi pony (dai 3 anni in su) o anche coi cavalli grandi.

Ci sono ottimi hotel che spesso fanno offerte a prezzi ottimi e dove si mangia bene a prezzi corretti.

In zona c’è anche il santuario ed il Sentiero Panoramico San Romedio ed il Lago Smeraldo, tutti nel giro di pochi chilometri.

immagine tratta dalla pagina Facebook “Sentiero Panoramico San Romedio”

Se desideri programmare una visita nella Val di Non, trovi tutte le informazioni utili sul sito www.ilovevaldinon.it

Giardino Botanico di Porto Caleri e Campofilone

#mammeconlavaligia

Noi mamme di Essere mamme a Vicenza abbiamo pensato che, terminato questo periodo difficile, il nostro Paese avrà bisogno di noi e noi avremo bisogno del nostro Paese, per riscoprirlo e apprezzarne tutte le meraviglie.

Crediamo che potrebbe essere carino fare un tour nella nostra Italia per proporvi mete naturalistiche e culturali a misura di famiglia. Non sappiamo quando sarà di nuovo possibile muoverci fisicamente, ma di certo con la nostra immaginazione possiamo andare ovunque!

Quindi non ci resta che tirare fuori la Licia Colò che c’è in noi e addentrarci in questo viaggio virtuale, che speriamo possa diventare quanto prima reale! [Francesca R.]

Condividi con noi le tue mete italiane preferite! Se sei mamma (o futura mamma) puoi iscriverti alla nostra community di Facebook oppure puoi lasciare un commento a questo articolo o scriverci alla mail esseremammeavicenza@gmail.com! (Se condividi anche delle immagini dovranno essere tue o dovrai specificarne le fonti).

Oggi le mete proposte sono: Il giardino Botanico di Porto Caleri (Ro) e Campofilone (Fm)


Il giardino Botanico di Porto Caleri

Rovigo – Veneto

 

immagini tratte da viaggiareunostiledivita.it e biosferadelpo.org

Proposta di mamma Francesca

Care mamme, io oggi vi porto in un paradiso appena dietro l’angolo.
Si trova a Rovigo dentro il Parco regionale Veneto del Delta del Po.

È il giardino botanico di Porto Caleri, nel litorale sud di Rosolina Mare.
Un giardino che può essere visitato in 3 percorsi (corto, medio e lungo) con passerelle che rendono accessibile la visita anche a bambini in passeggino e persone in sedie a rotelle.

In questo percorso abbiamo l’opportunità di visitare la pineta, con la sua tipica vegetazione e i suoi stagni, la spiaggia selvaggia e incontaminata, le zone di acqua salmastra con la passerella sospesa.

immagine tratta da viaggiareunostiledivita.it

Il Giardino Botanico, sito nella parte meridionale del litorale di Rosolina Mare, interessa una superficie di circa 24 ettari.
Realizzato dalla Regione Veneto nel 1990 in un’area in seguito dichiarata Sito di Importanza Comunitaria (S.I.C.) ed entrata a far parte del territorio del Parco regionale Veneto del Delta del Po, ha lo scopo di conservare un ambiente naturale unico e di notevole interesse scientifico.
La visita agli ambienti del Giardino Botanico litoraneo può essere effettuata grazie a tre diversi sentieri: uno breve, che interessa in maniera particolare la pineta, uno intermedio, che include tutti gli ambienti tranne la zona umida d’acqua salmastra ed uno più lungo, che include anche quest’ultima. [fonte: www.parcodeltapo.org]

Se desideri programmare una visita al Giardino Botanico di Porto Caleri, trovi tutte le informazioni utili sui siti www.biosferadeltapo.org www.parcodeltapo.org


Campofilone

Fermo – Marche

Proposta di mamma Mariairene

Campofilone, bellissima località in provincia di Fermo nelle Marche.

Tra colline e mare. Campagna e belle spiagge. Agriturismi per tutte le tasche con ottimo cibo, persone ospitali e calorose.
Ovviamente qui i paesini medievali arroccati non mancano.
Nei dintorni: da visitare sicuramente la piccola città di Offida con il suo museo del Merletto (molto simile al tombolo di Burano).

Offida e i suoi merletti

Una visita a Castelluccio di Norcia nella vicina Umbria è d’obbligo!

La sua piana di papaveri e fiordalisi lascia senza fiato. Qui il terremoto di qualche anno fa ha lasciato un grande vuoto non ancora colmato.

Fermo e Ascoli Piceno sono dei gioielli da visitare. Le loro piazze e le loro viuzze sono tutte da esplorare e da vivere sorseggiando del buon vino!

Per i bambini le spiagge sono di sabbia (siamo sotto il Conero) ed è ancora una zona poco frequentata. Gli stabilimenti sono piccoli e molto curati (massimo 4/5 file di ombrelloni).

Se desideri programmare una visita a Campofilone trovi tutte le informazioni utili sul sito: www.marchetravelling.com

 

La Brussa e Val d’Ultimo

#mammeconlavaligia

 

Noi mamme di Essere mamme a Vicenza abbiamo pensato che, terminato questo periodo difficile, il nostro Paese avrà bisogno di noi e noi avremo bisogno del nostro Paese, per riscoprirlo e apprezzarne tutte le meraviglie.

Crediamo che potrebbe essere carino fare un tour nella nostra Italia per proporvi mete naturalistiche e culturali a misura di famiglia. Non sappiamo quando sarà di nuovo possibile muoverci fisicamente, ma di certo con la nostra immaginazione possiamo andare ovunque!

Quindi non ci resta che tirare fuori la Licia Colò che c’è in noi e addentrarci in questo viaggio virtuale, che speriamo possa diventare quanto prima reale! [Francesca R.]

Condividi con noi le tue mete italiane preferite! Se sei mamma (o futura mamma) puoi iscriverti alla nostra community di Facebook oppure puoi lasciare un commento a questo articolo o scriverci alla mail esseremammeavicenza@gmail.com! (Se condividi anche delle immagini dovranno essere tue o dovrai specificarne le fonti).

Oggi le mete proposte sono: La Brussa di Caorle (Ve) e Val d’Ultimo (Bz)


La Brussa

Caorle (Ve) – Veneto

la brussa e val d'ultimo

Proposta di mamma Annaletizia

Ciao a tutte! Il mio suggerimento è La Brussa, un’oasi naturale vicino a Caorle. Spiaggia libera, mare pulito, un paradiso!

Suggerimento extra: da provare l’ottimo ristorante Mazarack dove mangiare il pesce!

immagine tratta da www.brussa.info
immagine tratta da www.brussa.info

La Spiaggia della Brussa è uno dei rari lembi del litorale veneziano non urbanizzato, situata nel comune di Caorle all’interno del suggestivo paesaggio delle valli da pesca, inserite dagli anni ’60 in una zona di bonifica. Si tratta di una spiaggia di soffice sabbia dorata, suggestiva e dal fascino selvaggio, libera, ampia e molto lunga, circondata da un’area ricca di flora e fauna autoctona, caratterizzata da un litorale orlato da dune sabbiose che lo separano da una bella pineta, luogo ideale per trovare ombra e frescura naturali. Il mare è molto bello, azzurro, trasparente e con fondali sabbiosi e digradanti, ideale per nuotare e fare il bagno. La spiaggia è raggiungibile dall’A4 uscendo a Portogruaro, da dove si prende per Concordia Sagittaria, si supera Sindacale e si intraprende la SP via Fausta per qualche chilometro fino al semaforo di Lugugnana. Si svolta quindi a destra e si prosegue, attraversando il borgo di Castello di Brussa, arrivando infine al ponte di accesso a Vallevecchia. [fonte: www.qspiagge.it]

Se desideri programmare una visita alla Brussa, trovi tutte le informazioni utili sul sito www.brussa.info


Val d’Ultimo

Bolzano – Trentino Alto Adige

la brussa e val d'ultimo

Proposta di mamma Clelia

Ciao mamme, la mia raccomandazione é la Val d’Ultimo in Alto Adige. Oltre a essere la valle dove vivo da un pó, oltre a esser meravigliosa, poco turistica e poco conosciuta é anche molto “green”.

Bella in tutte le stagioni… vi aspetto!

Il fascino della Val d’Ultimo sta nella sua natura incontaminata che accompagna costantemente il visitatore da S. Pancrazio a est lungo l’intera valle verso i paesi di S. Valburga, S. Nicolò e S. Geltrude nel Parco Nazionale dello Stelvio tra prati ripidi, fitti boschi e laghi dalle acque cristalline. I sentieri fiancheggiati da steccati in larice fatti a mano, portano gli escursionisti alla conquista delle vette più belle del gruppo dell’Ortles. Sui prati e pascoli verdi fanno capolino i masi tradizionali e ancora oggi la gente del posto cura e vive i propri usi e costumi mostrando un forte attaccamento alla natura: i contadini gestiscono le malghe come vuole la tradizione tramandata di generazione in generazione. Gli impianti di teleriscaldamento producono energia pulita e nei rifugi si mettono in tavola piatti e pietanze a chilometro zero preparati con ingredienti locali e di stagione. [fonte: www.merano-suedtirol.it]

Se desideri programmare una visita in Val d’Ultimo, trovi tutte le informazioni utili sul sito www.merano-suedtirol.it

immagine tratta da www.flickr.com