Natura creativa? Visita ad Arte Sella!

E’ arrivata la tanto attesa estate!!! Gli obblighi scolastici sono finiti e si sono aperte splendide giornate piene di sole! Bisogna godersele il più possibile! Continuiamo quindi alla scoperta di spazi museali che danno respiro non sono all’animo ma anche al fisico: per questo appuntamento vi propongo una gita fuori porta! Ci spostiamo un po’ e andiamo fino al paesino di Borgo Valsugana per vedere un bellissimo esempio di Art In Nature, ovvero il sito di Arte Sella.

Ho scoperto questo luogo qualche anno fa e me ne sono subito innamorata e così i miei bambini. Da allora ogni anno torniamo a trovarlo e a dare aria a immaginazione e cuore!!!

DI COSA SI TRATTA?

Arte Sella è un’iniziativa che si colloca nel territorio, per ripensare e reinventare l’attività culturale nella nostra regione (il Trentino Alto Adige). Ricercare il valore culturale nel proprio periodo storico, sovvertire i valori estetici e mettere in discussione i valori nel periodo stesso in cui viene espresso. Il percorso espositivo, offre al pubblico un’esposizione qualitativa” Emanuele Montibeller, direttore artistico di Arte Sella

Arte Sella è dunque un bellissimo museo di arte contemporanea completamente all’aperto, che si snoda nella vicina Val di Sella. Nasce nel 1986, quando un gruppo di artisti locali, ammirando la loro valle, si trovano concordi nella necessità di esprimere, attraverso le loro opere, il profondo legame che coniuga l’arte e la natura. Ne nasce un luogo pieno di meraviglie in cui si può passeggiare, ascoltando i messaggi che l’arte emana attraverso la natura e che un gruppo di artisti ha saputo decifrare per noi. Immaginate: una valle, un bosco, il silenzio, il vento, un sentiero e a tratti… uno spunto di riflessione, una composizione originale, un insolito insieme di elementi naturali armoniosamente uniti e comunicanti. Il pensiero che si sviluppa in Arte Sella si inserisce perfettamente nel fenomeno artistico che nasce in Europa negli anni ’70 con il nome di Art in Nature.

ART IN NATURE: COS’E’?

Un fenomeno che considera la natura come un tesoro imprescindibile dall’essere umano, che và difeso e protetto. Perché esiste una sorta di patto silente tra uomo e paesaggio che deve essere rispettato. Un concetto questo, che gli artisti esplicitano con i loro lavori. Ogni opera viene realizzata con materiali completamente degradabili e acquisiti nel luogo in cui sarà collocata. Pertanto, il suo tempo di vita è limitato, circoscritto e stabilito dalla natura stessa. La sua bellezza consiste nell’esprimersi attraverso le reazioni spontanee che sbocciano con l’ambiente circostante e con il passare delle stagioni. Imprevedibile, spontaneo.

Pietra, terra, acqua, foglie, rami, non vengono trattati, ma solo manipolati in modo semplice, in base all’estro comunicativo dell’artista. Costui crea così un dialogo unico ed emozionale con la natura che prende in custodia l’opera e la protegge, la sviluppa e la rende parte di sé.

Arte Sella è uno degli esempi più importanti di Art in Nature in Italia. Gli artisti che l’hanno ideata, negli anni hanno fondato un’associazione e hanno coinvolto istituzioni locali, artisti internazionali e altre realtà, creando una rete di sostegno unita nell’intento di salvaguardare questo luogo. Il progetto iniziale si sviluppa nel giardino di Villa Strobele, ma col tempo cresce e aggiunge anche l’area di Malga Costa.

I percorsi espositivi sono tre:

Si possono fare tutti e tre in giornata, ma bisogna essere dei bravi camminatori. Altrimenti si possono selezionare i più brevi e tenere il più lungo per quando i bimbi saranno più allenati! Per esperienza, posso dire che i bambini rimangono sempre affascinati dalle composizioni che trovano lungo il sentiero. E spesso, da uno sguardo, riescono a capire meglio di noi adulti, qual è il messaggio in esse espresso. E’ una continua scoperta, uno stimolo a vedere ed esplorare sempre di più.

Il primo percorso è l’area di Malga Costa. Si tratta di un percorso ad anello di circa 1 Km con un tempo si visita previsto di circa 45 minuti. Qui si trovano le opere più importanti e spettacolari, come la celebre Cattedrale Vegetale, ovvero il simbolo di Arte Sella. Ideata da Giuliano Mauri, è uno splendido esempio di architettura naturale che si erge imponente nel paesaggio e i cui alberi in fila richiamano il colonnato di una cattedrale gotica.

Il secondo percorso è quello più impegnativo: il Sentiero Montura, che unisce il giardino di Villa Strobele all’Area di Malga Costa. E’ un sentiero che si snoda per 4 km tra viali, boschi e prati in cui poter ammirare le opere nel silenzio della natura.

Infine c’è il percorso del Giardino di Villa Strobele, che ospita istallazioni di architetti di fama internazionale.

Organizzare la visita:

E’ molto semplice. Sul sito di Arte Sella si trovano indicati i parcheggi e l’inizio dei percorsi. Quello di Malga Costa e di Villa Strobele sono accessibili con il pagamento di un biglietto valido per entrambi. Si può decidere di fare un pic nic o anche soffermarsi nelle due trattorie che si trovano lungo il percorso e in cui si mangia davvero molto bene.

Per qualsiasi altro dettaglio o informazione:

http://www.artesella.it/it/


Elena PiazzaElena Piazza – Autrice – cura la rubrica “Bambini a regola d’arte

Mamma di Cesare, Agostino e Letizia

Adoro tutto ciò che è arte, musica e letteratura. E sin da piccolina ho iniziato a esplorare questi mondi, che piano piano sono diventati i miei strumenti necessari per esprimermi.

Dai tre anni il disegno è diventata la mia passione. Ho continuato scegliendo di studiare arte e laureandomi in Archeologia. Ho fondato e gestito un’associazione culturale e ho trovato lavoro in un museo, dove svolgo diverse mansioni tra cui anche quella di operatrice didattica e guida. E’ un lavoro impegnativo che però mi permette di stare a contatto con persone di tutte le età, di tenermi allenata con lo studio, di approfondire continuamente diversi aspetti del mondo dell’arte e di tenermi aggiornata su tutto ciò che accade in città!

Figlia e sorella di musicisti ho masticato note e pentagrammi da quando sono nata. In particolare prediligo il canto che ho sempre esercitato facendo parte di vari cori e sperimentando generi diversi.

Diventata mamma (tris da pochissimo!!!) non ho rinunciato alle mie passioni e inclinazioni e cerco sempre di trovare un modo per conciliarle con la famiglia. Ed eccomi qui a provare a raccontare il mio mondo!

Lascia un commento