Ambra e le nascite di Diletta e Aurora

Ambra e le nascite di Diletta e Aurora

aurora 2

Diletta

dilettaVenerdì 21 febbraio 2014  mi reco in pronto soccorso ginecologico perché sento qualche dolorino. È la mia prima gravidanza non sapevo cosa aspettarmi sono in 37+5.

Mi visitano e mi trovano dilatata di 2 cm. Ma comunque tutto bene,qualche leggera contrazione. Li per lì senza il mio consenso mi fanno lo scollamento delle membrane, ma forse era meglio se non me lo facevano visto che la mia bimba era un po piccolina visto l epoca gestazionale.

Torno a casa inizio a perdere il famoso tappo che non sapevo nemmeno io cosa fosse. Tanto tantissimo muco striato di sangue. Vado avanti cosi a perderne in quantità industriali sia sabato che domenica. Non ci faccio caso mi hanno avvertito che sarebbe stato tutto normale. Lunedì calma piatta ne una contrazione ne muco. Mi sono detta meno male si è fermato cosi la mia piccolina resta dentro un’altro po e può crescere.

Ricordo che nella giornata di lunedì 24 febbraio ero molto contenta perché era nata la bimba di un amica del corso preparto. E pensavo a quando poteva essere il mio momento. Alla sera vado a letto tranquilla,senza pensieri e ne niente tanto ero solo a 38+1 e avevo ancora 11 giorni alla mia data presunta.

Verso le 2.17 del 25 febbraio 2014 mi sveglio di sopraassalto, guardo l ora e penso sono solo le 2.17 ne ho ancora di tempo x dormire (strano essermi svegliata, premetto non mi sono mai svegliata in 9 mesi di gravidanza ho sempre dormito di gusto)…mi giro sul fianco e dopo aver chiuso gli occhi dopo 3 minuti sento “stock” come un palloncino scoppiato. Mi sono detta ma cos’è stato questo rumore?? E dopo pochi secondi sento tanto liquido caldo scendere in mezzo alle gambe.

Chiamo mio marito “Andrea è ora, ho rotto le acque”. Lui si alza e in tutta velocità vuole che andiamo in ps.. io gli risposi ma cosa andiamo a fare non ho nemmeno un dolore. Volevo farmi una doccia e lavarmi i capelli perché ovviamente erano sporchi e la sera prima non avevo voglia di lavarli.

Ma mio marito e mia mamma hanno continuato a dirmi che forse era meglio andare visto che al venerdì ero già dilatata di 1 cm e non potevo sapere di quanto ero…vabbe  mi convincono e parto con una chioma di capelli sporchi che sembrava avessi fatto la lotta con le galline. Durante il tragitto gli dico a mio marito :”ma cosa andiamo a fare che non ho nessun dolore” “forse è meglio se torniamo a casa e andiamo appena iniziano” (non sapevo o meglio non ricordavo che loro ti ricoverano con il sacco rotto).

Arrivo in ps verso le 3.30 mi visitano ed ero dilatata di 3 cm. Mi fanno il tracciato ed ecco che durante il tracciato inizio a sentire qualche contrazione forte, l ostetrica di turno mi disse:” dai forza se le contrazioni continuano cosi entro mattina avrai la tua bimba in braccio”! E io: “entro mattina?e cioè? “

Vabbe mio marito nel frattempo va a prendermi la borsa in macchina e io salgo in sala parto. Ore 4.30 Resto nella saletta del travaglio un pochino…e nel frattempo inizio a sentire mille dolori nella schiena nella pancia non capivo piu niente e pensavo tra me e me di voler provare a partorire in vasca ma non ho il coraggio di chiedere e me ne sto zitta.

Ore 5 l ostretica mi rivisita, ero dilatata di 5 cm e subito dopo la visita mi domandò: ” che ne dici se proviamo ad andare in vasca?” Non poteva farmi domanda migliore. Gli ho risposto “si è sempre stato il mio sogno”. Vado in sala parto. Mi spoglio entro in vasca e mio marito fortunatamente sempre con me a sostenermi e rassicurarmi.

Dopo essere entrata mi sono sentita in paradiso acqua calda,musica rilassante…luci soffuse. Ho iniziato a sopportare un po di piu le contrazioni. Stavo proprio bene. Verso le 6.15 l ostetrica mi disse che dovevo uscire…probabilmente l acqua mi ha fatto diminuire le contrazioni ma io stavo troppo bene. Ho iniziato a dire “no io non esco sto troppo bene” ” e lei: non può partorire qui dentro deve venire un po fuori” e io: “no io so che posso partorire qui”.

Parlo con mia figlia dentro di me e le dico di collaborare un po. E  miracolo fu. Verso le 6.30 iniziano le spinte. Sentivo un dolore atroce. Ad un certo punto sento un bruciore pazzesco e penso tra me e me perchè???? Lei mi fa dai che sta uscendo la testina. E mio marito dai Ambra vedo un ciuffo di capelli neri. Ultima spinta e Diletta era fuori. Nata alle 6.51 con un peso di 2810 gr.

Parto meraviglioso e veloce essendo la prima gravidanza. Mi danno i punti e poi mi portano in una saletta a fianco della sala parto mi mettono Diletta di fianco a me e lei come una sanguisuga si attaccò  al capezzolo senza problemi. Infatti l ostretica mi disse questa sarà una ciucciona. E così fu!!

Aurora

auroraIl giorno 11 settembre 2015 alle ore 8.00 mi reco in ospedale per il mio primo tacciato visto che sono arrivata alla mia dpp. Tutto nuovo per me, Diletta era nata 12 giorni prima. Inizio facendo il tracciato e tutto abbastanza tranquillo, controllo del liquido che risulta ok e infine visita. Li mi trovano dilatata di 2 cm quasi 3 e mi dicono sei ad un buon punto non manca molto.

Dovrebbero ricoverarmi ma io non ho voluto, ho preferito tornare a casa dalla mia prima bimba e farmi il travaglio senza pensieri. Anche questa volta in ps mi fanno uno piccolo scollamento che per tutta la giornata mi ha un po stranito. Doloretti ovunque ma non ci faccio caso.

Nel tardo pomeriggio dico a mio marito meglio se andiamo a far un po di spesa non si sa mai magari partorisco e a casa non c’è nulla da mangiare. Torniamo mi sento parecchio stanca tant è che stranamente verso le 21.30 vado a letto. Crollo in un sonno profondo (mai successo in 9 mesi di gravidanza) anzi gli ultimi mesi riuscivo a dormire solo 2 orette a notte .

Verso le 3.30 mi sveglio perché non riesco più a dormire da quanto mal di schiena avevo, inizio a farmi avanti e indietro in giro per la casa. Tutto su un colpo mi iniziano le contrazioni prima 1 ogni 10 min. Con l orologio alla mano son passata nel giro di 5 minuti ad averne 1 ogni 2 minuti. Tutto ancora molto sopportabile ma anche questa volta non volevo decidermi ad andare in ps.

Mio marito si era già svegliato e vestito e mi aspettava in macchina,io ancora mi facevo avanti e indietro in pigiama. Dopo mille suoni di clacson mi sono decisa. Mi vesto e corro in macchina. Arrivo in ps verso le 4.30 calma piatta non c’era nessuno!

Mi visitano ed ero dilatata di 8 cm! Coooosa?? 8 cm?? Mi sono detta come ho fatto ad arrivare a 8 cm senza accorgermi?? Meglio. Pensavo chissà che anche il parto sia veloce. Mi portano in velocità in sala parto,erano le ore 5.00 mi fanno 10 min di tracciato per vedere il battito della bimba. Tutto ok. Alle 5.10 me lo staccano visita di nuovo ed ero dilatata completamente ma il problema era che le mie contrazioni non erano così forti per partorire.

Aspettano altri 5 min vedono che la testina è lì lì ma io non sento nessuna spinta. Allora decidono di farmi un po di ossitocina per vedere se riuscivo a sentire le spinte ma forse troppo poca dose perché ancora niente. Ridevo e scherzavo come niente fosse. Mi fanno un altro po di ossiticina e finalmente quelle spinte sono riuscita a sentirle. Sono le ore 5.30 mi dicono se senti la spinta spingi che cosi rompi il sacco. Arriva la contrazione spingo e stock rotto il sacco.

Poco dopo mi dissero altre 2 spinte e nasce. E Aurora alle 5.42 era sopra di me. Un altro angioletto di 2950 anche questo parto super velocissimo,bellissimo. Cosa posso dire? Non me ne sono nemmeno resa conto.

Mamma bis Ambra Zanzarin

Lascia un commento